Post

Visualizzazione dei post da giugno, 2024

Eros all'incrocio tra classicismo e manga… la serie erotica di Cubepome

Immagine
  Eros all'incrocio tra classicismo e manga la serie erotica di Cubepome Sono in arrivo due settimane di arte e bellezza a Milano grazie all'esposizione " ARS HENTAI ", curata da A.D. Iannotti, che presenta le opere dell'illustratrice e mangaka Cubepome .  Dal 16 al 29 giugno 2024 , la Ian Art Gallery ospita un evento unico nel suo genere, in cui il classicismo si fonde con il manga in una serie di opere eros  e affascinanti che non ti lasceranno indifferente. L’artista insieme alle sue opere Il lavoro di Cubepome è un ambizioso esempio di fusione tra tecniche tradizionali e digitali, portando insieme l'eleganza del classicismo con la vivacità e la dinamica del manga giapponese. Le sue opere sono visivamente sbalorditive, ma anche pensierose, con una franca predisposizione ad esplorare le complessità delle emozioni umane e delle relazioni. L'esposizione presenterà una selezione delle opere più impressionanti di Cubepome, mostrando uno stile originale unito

NOT ONLY URBAN - A FRASCATI UN VIAGGIO ALL'INTERNO DELL'ARTE CONTEMPORANEA

Immagine
  L’ArteCheMiPiace - Segnalazioni Eventi NOT ONLY URBAN A FRASCATI UN VIAGGIO ALL'INTERNO DELL'ARTE CONTEMPORANEA La città di Frascati accoglie la mostra collettiva " Not-Only Urban ", curata da Alessio Musella e Alessandro Giansanti , un viaggio all'interno delle ultime tendenze dell'arte contemporanea. Dal 21 al 30 giugno , la location industriale del Mercato coperto in Piazza del Mercato diventerà un hub per le diverse espressioni artistiche dell'arte contemporanea, tra cui Urban, Street Art, Pop e Neo-Pop, Art brut, Naïf e Graffitismo .  La mostra presenta una selezione di artisti emergenti della scultura, della pittura, dell’arte digitale e della ceramica nazionale, selezionati da Alessio Musella e Alessandro Giansanti. L'evento è nato dalla collaborazione tra Agarte - Fucina delle Arti e Art & Investments , due realtà che si sono unite per promuovere il variegato mondo dell'arte contemporanea.  Il percorso espositivo è stato curato con

Il grande successo della prima edizione della Biennale d'Arte di Vigevano non ha ancora fatto in tempo a dissolversi, e già si parla della seconda

Immagine
  Il grande successo della prima edizione della Biennale d'Arte di Vigevano non ha ancora fatto in tempo a dissolversi, e già si parla della seconda.  di Giuseppina Irene Groccia |13|Giugno|2024| La scelta di creare eventi collaterali non legati al mondo dell'arte è stata un punto forte della prima edizione della Biennale d'Arte di Vigevano. L'idea era quella di creare eventi che parlassero d'arte attraverso metodi diversi, amplificando il messaggio grazie ad arti diverse. La risposta degli artisti e dei visitatori è stata entusiastica, con spettacoli musicali, teatrali e conferenze sul tema NFTs e Web3. La direttrice artistica, Arianna Forni, ha raccontato che l'interazione con i visitatori è stata fortissima, con gente da tutta Europa che si è recata a Vigevano per scoprire la città e la sua storia. "Il nostro obiettivo è valorizzare questi luoghi e far conoscere Vigevano e i suoi dintorni a tutti", ha affermato. La scelta dei media partner è stata f