Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2020

Vibrazioni narranti

Immagine
Una delle caratteristiche più evidenti della fotografia è la possibilità di fissare in una frazione di secondo la realtà che ci circonda, il soggetto deciso, l’artificio immaginato. Caratteristica straordinaria che ha però generato, con la dilagante diffusione del mezzo e la sua istintiva facilità d’uso, una sterminata, sconcertante produzione di sconsolanti ovvietà e una totale mancanza di realistica autocritica. In questo preoccupante panorama generale la ricerca di Giuseppina Irene Groccia emerge con sicurezza accantonando da subito la tentazione di documentare banalmente gli aspetti del mondo che ci circonda, o della vita quotidiana, per addentrarsi in uno spazio personale in cui l’immagine, il soggetto, possano essere stimolo e invito ad un coinvolgimento emozionale e indagativo più intimo e profondo . I corpi, le figure (soggetto fondamentale nell’attuale immaginario dell’autrice) abbandonata la propria fisicità reale, la propria riconoscibilità, divengono così

Percorsi d’anima

Immagine
Un viaggio nell’animo femminile, attraverso la figura del volto: è il percorso a cui obbligano i dipinti di Giuseppina Irene Groccia. Un viaggio non affatto semplice, poiché la donna di Gigro è perennemente e volutamente sfuggente, si sporge e si ritrae, si svela e nel contempo si occulta, si racconta e lascia però all’osservatore il compito e la capacità di raccontare oltre il disegno, la linea, il colore, il chiaroscuro…. E’ una figura in costante movimento, mai noiosa o scontata, disposta anzi a dialogare ma senza lasciarsi afferrare del tutto, gelosamente elegante nel preservare la propria intimità, il mistero e la grandezza di cui è consapevole: così ora ama parlare di sé e del suo intimo dramma ma nel contempo attenta ad evitare l’enfasi banale, quasi a voler difendere quell’universo straordinario di vita e di dolore, di sconfitta e di riscatto, ma anche di bellezza e di desiderio, di cui da sempre è simbolo e insieme portatrice, sollecitando anzi l’osservatore a coglie

XartMagazine

Immagine
di Giuseppina Irene Groccia | 18 Maggio 2020 | XartMagazine è un progetto che ha lo scopo di sostenere, difendere e diffondere la bellezza e il valore della creatività artistica italiana e internazionale. Questo Magazine, nasce dal desiderio di poter “fermare” tutte quelle immagini che, ogni giorno, scorrono con infinita velocità davanti ai nostri occhi sullo schermo di un computer, rendendole sempre più oggetto di un consumo rapido, per poi passare frettolosamente al successivo contenuto di un flusso mediatico giornaliero. È un invito a prenderci del tempo, a soffermarci con la dovuta attenzione, su tutti quelli aspetti che diversamente andrebbero persi nei meandri di infiniti spazi virtuali. Nasce così un progetto complesso, dove concentrare l’estro artistico e comunicativo di diverse espressioni artistiche, come pittura, fotografia, arte digitale, scultura, installazioni, poesie e racconti brevi, che narra con entusiasmo tutte le forme di sperimentazioni,

Narrative Vibrations di Giuseppina Irene Groccia su Art People Gallery

Immagine
  Clicca qui per l’articolo completo 

InComing Black – Giuseppina Irene Groccia

Immagine
  InComing Black – Giuseppina Irene Groccia Clicca qui per l’articolo completo 

VISUAL ART OF GIUSEPPINA IRENE GROCCIA – GIGRO IN MOTION

Immagine
VISUAL ART OF GIUSEPPINA IRENE GROCCIA - GIGRO IN MOTION   Clicca qui per l’articolo completo 

Giuseppina Irene Groccia su Art People Gallery

Immagine
  Digital Technique by Giuseppina Irene Groccia Clicca qui per l’articolo completo 

QUAZ ART - ARTE SPERIMENTALE

Immagine
  Giuseppina Irene Groccia su  QUAZ ART ARTE SPERIMENTALE  Clicca qui per l’articolo completo