Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2022

LUCE, COLORE, SOGNI E PENSIERI _ MARIO STEFANO

Immagine
  L’ArteCheMiPiace - Interviste LUCE, COLORE, SOGNI E PENSIERI _______________ MARIO STEFANO di Giuseppina Irene Groccia |30|Luglio|2022| Nel soffermarci sulle opere di Mario Stefano , ci accorgiamo come i nostri occhi si riempiono di luce, colori e segni. Sono sensazioni che l’artista trasforma in linguaggio narrativo in modo da giungere al suo obiettivo, che è quello di evidenziare la vitalità e la forza propositiva rispetto alle sfide imposte dal mondo contemporaneo. La sua produzione artistica ci mostra un percorso in cui l’arte emerge da immagini accostate, seguendo ricordi e suggestioni in modo fortemente rappresentativo. Instancabile viaggiatore di pensiero egli sperimenta la sua realtà partendo da idee compositive che riportano ambienti, soggetti e oggetti in figurazioni che assumono nuova linfa, mediante il senso plastico della propria gestione artistica.  Da sempre Mario Stefano si basa sulle sue conoscenze tecniche e sull’ingegno per trovare gli strumenti adatti ad esprimere

Grandissimo successo per la mostra “Klimt. L’uomo, l’artista, il suo mondo”

Immagine
  L’ArteCheMiPiace - Comunicato Eventi Grandissimo successo per la mostra “Klimt. L’uomo, l’artista, il suo mondo” di Redazione |25|Luglio|2022| Sono stati  64.478 i visitatori  che fino a domenica 24 luglio, hanno affollato gli spazi della  Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi  e dell’ XNL - Piacenza Contemporanea  per visitare la grande mostra  Klimt. L’uomo, l’artista, il suo mondo . Boom di visite per  questo bollente  ultimo fine settimana che, tra sabato e domenica, ha registrato in mostra un pubblico  - italiano e straniero -  di oltre 2.000 presenze, con grandi apprezzamenti non solo per l'alto livello scientifico della mostra ma anche per l'organizzazione e l'allestimento. La mostra, infatti, ha rappresentato un'occasione unica in Italia per conoscere  uno dei periodi più vivaci della storia dell’arte del primo ‘900 attraverso i capolavori di  Gustav Klimt  ma anche perchè molte di queste opere, “patrimonio nazionale” austriaco, adesso faranno rientro presso