Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2021

CITIES di Giuseppina Irene Groccia

Immagine
CITIES   di Giuseppina  Irene Groccia   A volte non è necessario uno scenario ricco di dettagli e colori per rendere un lavoro artistico interessante. La nuova Serie “Cities”, presentata ultimamente dall’artista Giuseppina Irene Groccia, ne è un esempio. Si tratta di un progetto che applica il concetto dello stile minimal, alla ricerca artistica della New Media Art. Sono opere caratterizzate da linee semplici e pulite che sfociano in una soave e fluente armonia. In questa serie, Giuseppina Irene Groccia presenta luoghi e porzioni di mondo, realizzati attraverso un intreccio capriccioso di linee curve monocromatiche, che scorrono su un bianco incontaminato. Riesce così ad immortalare linee di profilo all’orizzonte, intrisi di un’atmosfera onirica, ottenendo un risultato estremamente raffinato.  La creatività è l’unico elemento fondamentale che lei adotta nel creare questi piccoli e infiniti movimenti a vortice, dando vita ad una struttura morbida e fluente. Ridurre ed astrarre, sono que

Catia Mencacci interpreta il caso Cottingley: a volte ritornano.

Immagine
Cottingley: a volte ritornano di Giuseppina Irene Groccia  |18|Marzo|2021| Catia Mencacci  è un’artista che, attraverso le sue immagini, riesce a creare visioni che sembrano appartenere ad una dimensione parallela. La sua è un’arte colma di esperimenti tecnici e introspezione onirica, ingredienti essenziali per una continua e fruttuosa evoluzione. Attraverso le sue fotografie riusciamo a cogliere la vera meditazione delle figure e dei paesaggi dello spirito. Quello che le rende uniche e vera espressione artistica, è il contenuto concettuale che sta dentro e dietro di esse.  Catia non lascia nulla al caso ma riesce ad andare oltre e creare nuovi linguaggi nuovi concetti, e nuove sintassi, così da trasformare l’ordinario in arte.  Nella sua indagine artistica si ha la netta percezione di come le creazioni abbiano la forza di mutare nei concetti e nella forma una realtà apparente, trasfigurandola in una visione artistica contemporanea, molto personale e soggettiva Tutto ciò arriva dritto

VISITA ALLO STUDIO D’ARTISTA di IOGÀ AURORA

Immagine
  L’ArteCheMiPiace - My Favourites  VISITA ALLO STUDIO D’ARTISTA di   IOGÀ AURORA  di Giuseppina Irene Groccia  |17|Marzo|2021| Avere l’occasione di entrare nello studio di un artista è sempre un’esperienza emozionale unica.  È un piacevole viaggio alla scoperta del luogo in cui l’artista ha creato le proprie opere d’arte e dove diventa interessante scoprire quanto lo studio ci racconta del lavoro di un artista, e viceversa come l’artista si racconta all’interno del suo studio. In questo articolo Aurora Iogà  ci invita ad entrare nel suo  universo, dove forme, segni e colori vanno a comporre il suo personale microcosmo artistico. Questo spazio “narrante” infatti, è un posto fisico e mentale, è il luogo d’incubazione della sua creatività, il quale cela il pensiero, la meditazione, la riflessione e l’azione del suo creare.  Credo che lo studio di un artista non sia solo un semplice luogo di creazione, ma che spesso rappresenti un vero e proprio rifugio. un posto sicuro, all’interno del q